• SECONDI

    HOME  >>  I NOSTRI PIATTI  >>  SECONDI

    CUNIGLIU A’ CACCIATURA

    (CONIGLIO ALLA CACCIATORA)

    Ricordo che da piccola, qualche giorno prima delle feste, si andava in una casa di campagna, dove una famiglia allevava e vendeva galline e conigli.
    Proverò a riportarvi indietro nel tempo, attraverso questa antica preparazione.

    AGGLASSATU

    (LACERTO AGGLASSATO)

    E’ con gli Angioini che arriva questo tipo di preparazione di carni cotte in tegame, accompagnate da una gustosa salsa di cipolle, il nostro “agglassatu”.

    AGNEDDRU O ‘ FURNU

    (AGNELLO AL FORNO CON PATATE)

    L’atmosfera della mattina della Pasqua è caratterizzata, già dalle prime ore, dal suono delle campane e dagli odori di cucinato che provengono dalle varie case…

    CUSTICEDDRI D’AGNEDDRU

    (COSTOLETTE D’AGNELLO)

    Ho rivisitato le tradizionali costolette d’agnello alla brace, mantenendo la semplicità nella loro preparazione, ma presentandole in una veste completamente diversa da quella tradizionale…

    PURPU A STRICASALI

    (POLPO BOLLITO)

    Sui banchi, in legno, dell’antico mercato palermitano del Ballarò, primeggia “u Purpu a Stricasali”.

    PURPICEDDRI MURATI

    (POLPI IN UMIDO)

    I purpiceddi in umido sono detti “murati”, perchè, durante la loro cottura, non dovrebbe mai essere tolto il coperchio della pentola…

    CALAMARI CHINI

    (CALAMARI RIPIENI)

    Se c’è un secondo piatto a base di pesce, icona, da sempre, delle tavole siciliane, questo è il CALAMARU CHINU…

    BRUSCIULUNI

    (FALSOMAGRO)

    Trionfo della cucina siciliana nei secondi piatti, U BRUSCIULUNI è il piatto della domenica, della cosiddetta cucina casalinga, che, ricordo, spesso la nonna ci preparava.

    BRUSCIULUNI DI CUTINA

    (INVOLTINO DI COTENNA)

    Una gustosissima variante di U BRUSCIULUNI (Falsomagro) è questo BRUSCIULUNI DI CUTINA, una “versione povera” del primo.
    In epoche in cui il costo della carne era permesso a pochi, le famiglie non abbienti preparavano questo piatto con la cotenna di maiale, che i macellai smerciavano per pochi soldi o, addirittura, buttavano via.
    La procedura era uguale a quella del Falsomagro ed i giorni di festa si riempivano di odori e di sostanza.

    SOSIZZA, CICORIA e PASSULUNA

    (SALSICCIA FRITTA, CICORIA E OLIVE NERE)

    Vi propongo la cicoria ripassata con salsiccia fritta e olive nere, un piatto semplice ma di particolare effetto, visivo, olfattivo e gustativo.

    Ottima per una cena invitante e preparata senza troppo impegno.
    Trattasi di un secondo di carne e verdura che i più anziani utilizzavano spesso, servendolo semplicemente con del pane casereccio.

    Ecco come si prepara