• HOME  >>  I NOSTRI PIATTI  >>  PRIMI   >>  MACCU DI FAVI VIRDI

    MACCU DI FAVI VIRDI

    (MACCO DI FAVE VERDI)

    Uno dei piatti più utilizzati dai contadini nei mesi invernali, era sicuramente il Macco di fave secche.
    Piatto povero, ma energetico, veniva preparato con le fave raccolte nella primavera precedente e messe ad essiccare, come poi, del resto, si faceva con molti altri legumi (fagioli, lenticchie ecc.), ottimi sostituti della carne.

    Andando al mercatino dei prodotti ortofrutticoli a chilometro zero, ho trovato le fave verdi fresche, più grandi, rispetto le prime favette stagionali, ma altrettanto buone per preparare un Macco… pret-a-manger.

    Vi racconto come lo cucino.

    Sgusciate le fave, se i frutti interni al baccello sono di quelle grandi (poco più di mezzo pollice circa) dovete eliminare anche la buccia di questi e sciacquarle sotto acqua corrente.
    Nel frattempo, soffriggete i cipollotti con dell’olio d’oliva.
    Aggiungete le fave e fatele stufare per qualche minuto, mettete acqua tiepida o, meglio, del brodo vegetale, coprendo le fave a filo.

    Fate cuocere a fuoco dolce, mescolate spesso le fave, facendo attenzione che non si attacchino alla pentola, sarebbe ideale un tegame di coccio.
    Una volta cotte, schiacciatele con una forchetta o, per velocizzare, passatele al cutter.

    Aggiungete delle punte di finocchietto selvatico e fatele cuocere qualche altro minuto.
    Servite con degli spaghettini cotti a parte o con dei crostini di pane, qualche filo d’olio e pepe appena macinato.

    Dimenticavo… secondo la superstizione popolare, se trovate un baccello di fava contenente sette semi, avrete un periodo di grande fortuna.
    In bocca al lupo

    INGREDIENTI PER 4 PERSONE

    • 3 kg di fave fresche
    • 2 o 3 cipollotti freschi
    • del finocchietto selvatico
    • acqua
    • sale e pepe
    • olio evo

     

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *