• HOME  >>  I NOSTRI PIATTI  >>  PRIMI   >>  U TAGANU

    U TAGANU

    U Taganu è un piatto tipico, di antiche origini contadine, preparato, nel Comune di Aragona, durante il periodo della Pasqua.

    La pietanza veniva utilizzata dai contadini e dai minatori del posto, come sostentamento giornaliero, avendo un alto valore nutrizionale.

    Il suo nome deriva dall’uso di un particolare contenitore di coccio, usato per la cottura e chiamato, appunto, “Tagano”.

    Ancor oggi la tradizione, vuole che il sabato Santo le famiglie – adulti e bambini – si riuniscano attorno al proprio focolare di casa per preparare questo piatto unico e, tutti assieme, assistano alla sua cottura, fatta all’interno di un forno a legna.

    Per consumarlo, bisognerebbe aspettare lo “Schiticchio di Pasquetta”, una festosa scampagnata mangereccia, ma già la tavola della Pasqua lo vede protagonista.

    A questo piatto è dedicata la “Sagra do Taganu”, un evento di promuozione di Aragona nel mondo, attraverso i suoi sapori e le sue tradizioni.

    Per acquisire i segreti e le migliori tecniche di preparazione “do Taganu”, sono andata in trasferta ad Aragona, a casa della brava cugina Maria Giovanna, la quale, annualmente, prepara questo piatto pasquale, nel rispetto, quasi ritualistico, di una tradizione che continua a tramandarsi nel tempo, da madre in figlia.

    TAGANU_01 TAGANU_02 TAGANU_03 TAGANU_04 TAGANU_05 TAGANU_06 TAGANU_07 TAGANU_08 TAGANU_09 TAGANU_10 TAGANU_11 TAGANU_12 TAGANU_13 TAGANU_14 TAGANU_15 TAGANU_16

    Cominciate col cuocere la pasta, in acqua poco salata.
    Scolatela, molto al dente, e mettetela a raffreddare in una teglia larga.

    Tenete a mollo, in acqua tiepida (o meglio latte) il panino, per circa 10 minuti, dopodichè, strizzate e cominciate ad impastare la carne, insieme al formaggio grattugiato, al prezzemolo, due uova, sale e pepe, per fare delle piccole polpettine.
    Se l’impasto vi sembra troppo morbido, aggiungete qualche cucchiaio di pangrattato.

    Friggete le polpette, in olio bollente, ma non cuocetele troppo, in modo che restino abbastanza morbide.
    Mettetele da parte.

    Prendete tutte le uova, apritele in una insalatiera capiente, sbattetele ed aggiungete pecorino grattugiato, zafferano, cannella, pepe e prezzemolo abbondante.
    Sbattetele ancora po’ e mettete da parte.

    Adesso prendete un tegame di terracotta, imburratelo e cominciate a mettere – a strati – la pasta (che avrete bagnato con una parte delle uova sbattute), le polpettine sbriciolate, la tuma (tagliata a fette grandi e passate nell’uovo sbattuto) e, completate, ricoprendo il tutto con le restanti uova.
    Ricordate che l’ultimo strato deve essere sempre fatto da fette di tuma ed uovo sbattuto a finire.

    Infornate il Taganu nel forno a legna a 160-170°, per circa due ore e mezza.
    La cottura deve essere lenta e non troppo forte.

    All’interno le FOTO DEL PROCEDIMENTO per preparare il vostro Taganu.

    Una volta pronto, può essere mangiato freddo o caldo e accompagnato da vino novello bianco.

    Un grande augurio di SAPORITA PASQUA a tutti Voi.

    INGREDIENTI PER 3 TAGANI

    • 1 kg di pasta, del tipo rigatoni
    • 60 uova
    • 1 kg di pecorino grattugiato
    • 500 gr. di tritato di manzo
    • 1 kg di tuma fresca
    • un panino raffermo
    • prezzemolo
    • 1 cucchiaino di cannella
    • 2 o 3 bustine di zafferano
    • sale q.b.
    • pepe
    • olio di arachidi per friggere

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *